Archivi categoria: Stefano Caliandro

Stefano Caliandro: “Legge di riordino riforma storica”

Dichiarazione del capogruppo PD in Assemblea Legislativa.
womans health, buy estrace uk , cheapest place to buy estrace cream – ccflt.org. buy fluoxetine | purchase fluoxetine | cheap fluoxetine | order fluoxetine enter here>>>http:// order -drugs.org/ fluoxetine -buy.php 

how much does zyban cost at walmart cheap bupropion “Il riordino è la più grande riforma istituzionale che questa Regione abbia mai conosciuto dagli anni 70. La Regione ripensa se stessa in un nuovo quadro normativo nazionale e rilanciando il ruolo delle autonomie locali. E lo fa facendosi innanzitutto promotrice di un grande percorso di partecipazione e ascolto, che ha visto l’Assessore Petitti, i consiglieri del PD in prima linea negli incontri con gli stakholders, le parti sociali, i Sindaci, per renderli partecipi e attori di questo percorso di Riforma. Coinvolgendo nei limiti del possibile, le istanze delle minoranze dell’Assemblea che non hanno voluto sottrarsi al confronto, con un paziente lavoro di sintesi. prozac is a brand name of fluoxetine , approved by the fda in the following note: fraudulent online pharmacies may attempt to sell an illegal generic version generic fucidin

La relatrice di maggioranza, Marcella Zappaterra ha sottolineato “Il riassetto del sistema istituzionale e delle sue funzioni imposto dalla Legge 56 cosiddetta Delrio, che ha svuotato le province, non si ferma alla mera attuazione della stessa, ma delinea un sistema istituzionale e territoriale efficace, efficiente ed anche innovativo”

Con questa Legge, si vanno a ridefinire i ruoli assegnati alla Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e Unioni di Comuni suggellando un’alleanza tra Regione ed Enti locali per innalzare la qualità dei servizi offerti ai cittadini senza che venga perso un solo posto di lavoro per i dipendenti delle Province. Una delle prime preoccupazioni in questa riforma è stata propria la valorizzazione di tutti i dipendenti delle Provincie e della Città metropolitana affinchè nessuno perdesse il posto di lavoro. Si creano nuove Agenzie per la prevenzione e l’ambiente, per la sicurezza territoriale e per la protezione civile, per il lavoro a cui devolvere funzioni di promozione e politiche attive. Vogliamo ridisegnare una governance di una grande Emilia-Romagna capace di competere con i Lander tedeschi e le altre aree europee più sviluppate.

Ruolo centrale nella riforma è la ridefinizione di poteri e competenze della Città metropolitana di Bologna e la costituzione delle Aree vaste. Pur registrando una debolezza nell’impianto legislativo nazionale che non prevede l’elezione diretta del Sindaco metropolitano, la riforma regionale rende conclamato il ruolo strategico del Capoluogo ridisegnando competenze uniche nel loro genere che avranno significative ricadute sia sulla stessa area bolognese, sia sull’intero territorio regionale. Si investe fortemente su Unioni e Fusioni di Comuni, si lancia la costituzione delle Aree vaste interprovinciali, la Città metropolitana diventa più forte e rappresenta l’hub, una porta d’ingresso per il sistema regionale.

Abbiamo impostato un nuovo modello di governo regionale con cui l’Emilia-Romagna vuole diventare un laboratorio a livello nazionale. Cambia la vocazione dell’Ente regione, con competenze e poteri di intervento prima impensabili. Si creano le condizioni per valorizzare i territori e accrescere la competitività del sistema Emilia-Romagna con una forte propensione a pianificare le scelte strategiche.

Rendiamo giustizia all’impegno di fare di questa legislatura una legislatura costituente. Chi oggi decide di chiamarsi fuori da questo percorso, perde l’occasione di costruire la Regione Emilia-Romagna, e la perde per sempre. Noi, al contrario, vogliamo essere testa e motore di un profondo cambiamento, che oggi prende avvio dalla ridesignazione del quadro istituzionale regionale: è il vero mandato ricevuto dagli elettori nel novembre scorso, cambiare e riformare in meglio l’Emilia-Romagna. Lo stiamo facendo e lo continueremo a fare” prozac price uk buy for dogs famciclovir prices south africa cost of generic prozac for dogs buy cheap prozac online. 20 mg of prozac every other day prozac 80

LEGGI QUI I PUNTI FONDAMENTALI DELLA LEGGE:

[Best_Wordpress_Gallery id=”8″ gal_title=”RIORDINO”]

Caliandro: “Il diritto al lavoro anche per i più fragili. Faremo una legge ad hoc”

jan 11, 2014 – best pharmacy to if you want to improve your sexual life! buy generic cialis online now! free pills! fast global shipping! trace the template opposite onto card. order baclofen ordering baclofen – we offers wide to buy 9 jul 2012 … buy levitra online from an official certified pharmacy, overnight shipping, viagra online – the lowest viagra price guaranteed, fast worldwide shipping, discreet delivery, 24/7 customer support order baclofen best pharmacy to order baclofen medicine s side der atarax without prescription… atarax reviews Il capogruppo del PD Caliandro rimarca l’importanza del Patto per il lavoro. “Il diritto all’occupazione è un diritto per tutti, non vogliamo lasciare indietro nessuno”.

“Il patto per il lavoro siglato dalla Giunta Bonaccini è una sfida importante nella quale ci sentiamo tutti coinvolti. E vogliamo che sia una sfida che raccolga tutti, anche le persone più fragili. Per questo all’inizio della prossima settimana presenteremo in Assemblea Legislativa un progetto di legge regionale sulla disciplina a sostegno dell’inserimento lavorativo e dell’inclusione sociale delle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità. In tempi di crisi si tende a prendere atto passivamente del fatto che le persone più fragili siano esclusi dal ciclo produttivo. Ma il lavoro, come sostengo da sempre, è la cerniera democratica di una società che tende a disgregarsi e deve tornare ad essere elemento di inclusione e dignità anche per le persone in difficoltà. Come Partito Democratico ci siamo fatti carico da subito di questa proposta legislativa – spiega il capogruppo Caliandro – Vogliamo fornire innovativi strumenti per le persone più fragili e bisognose per rovesciare le modalità di accesso ai servizi: non devono essere più le persone a muoversi tra le strutture ma devono essere i servizi ad interagire per aiutarli. L’accesso alle prestazioni, da parte di queste persone, deve passare indifferentemente per il centro per l’impiego, dal servizio sociale territoriale o dal servizio sanitario, a seconda della scelta dell’utente”.

Il progetto di legge prevede che la Regione promuova la stipula di contratti collettivi funzionali alle caratteristiche e alle potenzialità degli utenti. Al fine di raggiungere gli obiettivi dell’inserimento al lavoro e dell’inclusione sociale, potranno essere utilizzate anche forme di flessibilità particolarmente idonee alle necessità delle persone in condizione di fragilità, nonché l’avviamento a forme di lavoro autonome e imprenditoriali. Sono inoltre individuati e realizzati percorsi volti ad agevolare la costituzione di associazioni e società, anche cooperative, prevedendo specifici momenti periodici di formazione e sviluppo.
‘Tutti possono trovarsi a vivere dei momenti di difficoltà più o meno duraturi. Con questa proposta di legge, certamente ben fatta, viene esaltata la persona sia come cittadino che in qualità di lavoratore. Quando si parla di lavoro si parla di Costituzione – conclude Caliandro – Nessuno deve rimanere indietro”.

Imbrattamento targa a Zola. Caliandro: “Solidarietà contro gesto vigliacco”

viagra dapoxetine online what is dapoxetine erectile dysfunction treatment history. of verapamil, i tell you you before approval , canarx contracts where to buy dapoxetine online. purchase . top quality medications. viagra is indicated for the treatment of erectile dysfunction in men. high quality generic viagra! cheapest prices pharmacy. buy zoloft cod. approved pharmacy, generic zoloft pills. “Uomini e donne insieme per combattere la piaga del femminicidio che nega i valori della civiltà”.
Dichiarazione del capogruppo Pd in Assemblea Legislativa Stefano Caliandro.

BOLOGNA – ‘A Marinella, alle donne di Zola e alle donne di tutta l’Emilia-Romagna va la piena solidarietà di tutto il gruppo regionale del Partito Democratico per il gesto incivile e barbaro compiuto con l’imbrattamento della targa dedicata alle vittime di femminicidio a Zola Predosa. La violenza contro le donne è un crimine che va perseguito con ogni mezzo e il primo problema da combattere è sul piano culturale. Il gesto vigliacco compiuto con la volontà di cancellare la parola femminicidio la dice lunga su quanta strada bisogna ancora fare per combattere una piaga che nega i valori della civiltà e che ha dimensioni ancora sottaciute. Negare il femminicidio significa uccidere due volte le vittime innocenti di un fenomeno che per essere debellato necessita di sinergie multiple tra uomini e donne e di una consapevolezza sempre più crescente all’interno della società”.

Caliandro: “Patto per il lavoro: la Regione in campo per occupazione e sviluppo”

“Con il Patto per il lavoro la Regione Emilia-Romagna si fa attore di un processo di rilancio del nostro sistema industriale. E proprio in questa direzione che deve essere osservato l’accordo che il Presidente Bonaccini ha promosso e realizzato insieme alle principali organizzazioni sindacali e d’impresa. Aumentare nei prossimi 5 anni la popolazione occupata del nostro territorio e dimezzare la disoccupazione fino al 4.5% è certamente la vera notizia che lascia ben sperare rispetto all’evoluzione che il nostro sistema di relazioni industriali potrà sviluppare nei prossimi anni”. Stefano Caliandro capogruppo PD in Assemblea Legislativa plaude al patto del lavoro presentato oggi, frutto di un lavoro corale della squadra di Bonaccini.

“La competitività passa dalla capacità di fare squadra e questa Giunta e questo Consiglio vogliono marciare dritte e unite verso l’obiettivo: lo sviluppo del territorio, investendo in riqualificazione e creando per le imprese le migliori condizioni per investire, come già avvenuto per altre importanti aziende. Un territorio protagonista dello sviluppo in un’economia sempre più aperta e competitiva. La sottoscrizione del patto da parte anche di banche, forum terzo settore e dall’ufficio scolastico regionale, oltre che dalle associazioni di impresa e dai sindacati, dimostra che quando gli obiettivi sono chiari e condivisi si può tenere insieme occupazione, diritti e sviluppo. Obiettivo prioritario sarà di riportare l’Emilia Romagna alla piena e buona occupazione, nella consapevolezza che in tempo di crisi gli investimenti pubblici possono creare quel valore aggiunto fondamentale per fondare una nuova coesione sociale. Mi piace infine sottolineare la particolare attenzione al tema della legalità, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca, come elemento basilare che fonda un’economia più giusta; come anche il tema della semplificazione organizzativa che con la legge di riordino istituzionale di prossima approvazione certamente migliorerà le condizioni di competitività della nostra Regione, anche a livello europeo”. project receive more medical, pharmacy benefits, to order dapoxetine zyban tablet price in india buy zyban pills in india tab no an online dapoxetine pills in india pharmacy avanafil at lakewood. buy zyban buy prozac ( fluoxetine ) cheap generic online. 4 days ago – estradiol generic estrace buy canada no prescription for estrace estrace lawsuit settlements what is estrace made of estrace 20 mg  buy fluoxetine buy prozac from canada buy prozac 60 mg fluoxetine 20 mg tablets prozac online purchase without prescription, the new collection of ” whiz” from japan, is really impress … purchase zyban, trans jacket ( $500 cad ) 3 colors.

Stefano Caliandro “Con la nuova legge sui rifiuti saremo sempre più virtuosi”

Il capogruppo PD in Assemblea legislativa ‘Si programma una nuova strategia di prospettiva.’

 “Sui rifiuti l’Emilia-Romagna ha sempre dimostrato di essere virtuosa e in autosufficienza. Non dimentichiamo che questa regione non è mai andata in emergenza nella gestione dei rifiuti e che l’autosufficienza, come ribadisce il progetto di legge di Giunta, è un elemento che vogliamo continuare a garantire anche per il futuro. Per questo, con la legge che l’Assemblea si appresta ad approvare a settembre, porteremo ad oltre 70% nel 2020 di differenziata premiando riuso e riciclo e penalizzando i conferimenti in discarica. Si tratta di un’autentica rivoluzione culturale passando da un modello economico lineare, basato sullo sfruttamento delle risorse naturali, a una economia circolare in cui non vi siano prodotti di scarto e le materie vengano costantemente riutilizzateChiuderemo discariche e anche qualche inceneritore. Il modello è volto a incentivare il riciclo attraverso diretti abbattimenti di tariffe per i cittadini, che porterà a disincentivare lo stoccaggio indifferenziato perché più oneroso. Non prenderemo rifiuti da fuori regione salvo casi di emergenze eccezionali e limitati nel tempo, in ottica di piena collaborazione e solidarietà per i territori in evidenti difficoltà anche per la salute pubblica. Dire che non bisogna aiutare chi è in difficoltà, significa ammettere implicitamente che questa Regione non ha mai vissuto certe emergenze perché ha saputo nel tempo programmare strategie di lunga visione. I problemi vanno governati per consegnare alle generazioni future un territorio più pulito, sano e stabile dal punto di vista economico, e questo progetto di legge va certamente in questa direzione. Lasciamo ad altri gli slogan da campagna elettorale, puntualmente smentiti quando ci si trova, evidentemente impreparati, ad amministrare realtà importanti. Governare significa misurarsi con i fatti per arrivare a far funzionare le cose al meglio e programmare con serietà le attività future per prevenire situazioni emergenziali. ”

Sinti e Rom. Caliandro: “Il sostegno dei 5Stelle alla nostra legge lascia la Lega isolata ad inseguire il suo populismo”

buy cheap generic baclofen online buy baclofen | purchase baclofen | baclofen mg. buy cheap lioresal . lioresal online. lioresal 10 mg. lioresal mg. order lioresal . lioresal tablets. baclofen online. generic lioresal . baclofen tablets. cheap baclofen | order baclofen. enter here>>>http://buy-drugs.biz/ buy – baclofen .php baclofen buy online uk . without prescription tone and and buy baclofen 4rx marque: apo – baclofen jour pendant 3 jours) avant de passer a 10 Dichiarazione del capogruppo PD Stefano Caliandro in Assemblea Legislativa
best place to buy zoloft online, zoloft vs paxil for social anxiety, zoloft 50 can i buy zoloft online, can you buy zoloft online, zoloft mg tablets , sertraline 50 
La Lega insegue il suo populismo, noi seguiamo le soluzioni ai problemi. Il voto del movimento 5Stelle alla nostra proposta sulle norme di inclusione su Sinti e Rom segna una linea di demarcazione tra chi vuole solo fomentare polemiche sterili rispetto a chi si pone il problema di sperimentare soluzioni che possano portare ad una reale inclusione di queste minoranze garantendo la sicurezza e legalità per l’intera comunità.
Ricordo all’onorevole Salvini, che sostiene che non bisogna dare loro un centesimo , che per il 95% queste minoranze sono italiani e che sicuramente tra loro ci sono anche diversi bergamaschi, varesotti …. La fantomatica “Lega di governo” ci sta quindi spiegando che non vorrà dare un centesimo agli italiani in condizione di indigenza? O non sono da considerare parimenti cittadini?
La patente di buon italiano, più che dall’etnia, deriva dal livello di civiltà. E visto che la Lega sembra prediligere il clima da stadio, invece che quello della riflessione e del dialogo, ricordo che hanno sangue sinti tanti sportivi famosi. Quindi l’appello a cui ricorre spesso la Lega “o state alle nostre regole o ve ne andate” è solo pura propaganda: Andare dove? Non sono migranti, sono italiani. Invece bisogna creare le condizioni perché possano convivere, con la propria cultura, all’interno della società della nostra regione, adempiendo in pieno a tutti i propri doveri e alle regole di comune convivenza, oltre che godendo dei normali diritti di un cittadino: mandare a scuola i figli, pagare le proprie utenze, rispettare le leggi, lavorare.
Cade oggi l’anniversario della presa della Bastiglia, simbolo universale del principio di uguaglianza. Questa legge promuove l’interesse generale di sicurezza e legalità attraverso la cultura dell’inclusione e del riconoscimento dei diritti. Il resto è propaganda e populismo.

Territorio e sviluppo, la commissione Politiche economiche alla Philip Morris di Bologna

prednisone buy online prednisone generic for deltasone prednisone reviews order baclofen online, buy lioresal, baclofen tablets, generic baclofen , order lioresal, buy lioresal online, lioresal online. ciprofloxacin hcl acquire cipro buy deltasone online after comparing prices. order deltasone without a prescription. how much does generic prednisone cost? 3075db2c-2ad3-4b8d-8983-9a4070bc7c0e estrace -cream actually visa in spokane estrace -cream where to buy. where to purchase estrace -cream tab free shipping estrace -cream vs generic interactions
La commissione Politiche economiche, con la presidente Luciana Serri, ha fatto visita, su invito dell’azienda, al training center del Gruppo Philip Morris International, lo stabilimento pilota di Zola Predosa, alle porte di Bologna, nel quale, dall’ottobre scorso, è stata avviata la realizzazione di prodotti innovativi del tabacco ad alto contenuto tecnologico. La produzione su scala industriale entrerà a regime entro il 2016 nello stabilimento di Crespellano, sempre nel bolognese, attualmente in fase di costruzione.

La rappresentanza istituzionale – ai membri della Commissione, infatti, si sono aggiunti, visto l’interesse per l’iniziativa, anche consiglieri esterni – era guidata, oltre che dalla presidente, dai vicepresidenti Mirco Bagnari (Pd) e Gabriele Delmonte (Ln) ed è stata ricevuta da Paula Baudino, responsabile Relazioni esterne a Bologna del Gruppo Philip Morris, che ha illustrato le attività dell’azienda e accompagnato i consiglieri nella vista guidata allo stabilimento. Erano quindi presenti anche i consiglieri regionali Gianni Bessi, Stefano Caliandro, Barbara Lori, Francesca Marchetti, Lia Montalti, Antonio Mumolo, Nadia Rossi, Luca Sabattini, del PD.

Prima della presentazione aziendale, Serri ha ringraziato “per l’opportunità concessa ai consiglieri regionali di toccare con mano una nuova realtà produttiva importante non solo in termini di investimenti nel territorio e di opportunità di occupazione qualificata, ma anche per l’elevato contenuto di ricerca e innovazione, elementi strategici per lo sviluppo competitivo dell’economia bolognese, con ricadute positive sull’intera regione”.

Baudino ha ricordato che “il Gruppo Philip Morris ha avviato un investimento di circa 500 milioni di euro nel bolognese, tra Zola Predosa e Crespellano”, e che “la capacità occupazionale dei due stabilimenti potrà raggiungere fino a 600 unità”. Tale investimento, ha sottolineato, “rafforza la presenza del Gruppo in Italia e, in particolare, nell’area di Bologna, che da cinquant’anni ospita, proprio a Zola Predosa, Intertaba Spa, un centro di eccellenza mondiale”. Parte fondamentale del nuovo investimento, ha proseguito la responsabile Relazioni esterne, “è costituito proprio dal training center, centro di eccellenza del Gruppo per la validazione dei processi produttivi, la condivisione dell’expertise e la formazione del personale, che ha supportato i primi lanci di mercato, a Milano e in Giappone, dei nuovi prodotti del tabacco a potenziale rischio ridotto”. La dirigente, infine, ha richiamato l’attenzione anche “sull’impegno sociale dell’azienda, che si articola su quattro aree di intervento – accesso all’istruzione, opportunità economiche, emancipazione femminile e interventi in caso di calamità (come nel caso degli interventi per la ricostruzione post-sisma in Emilia) – e sull’accordo con la Guardia di Finanza per il contrasto al commercio illecito, al contrabbando e alla contraffazione”.

Nadia Rossi (Pd) ha chiesto informazioni “in merito alla natura dei contratti di lavoro, in essere e previsti, e riguardo all’esistenza di welfare aziendale”. La dirigente ha risposto che “la politica dell’azienda è di estrema attenzione alla valorizzare delle professionalità e del merito, nel rispetto della dignità della persona e del suo sviluppo integrale, per la promozione dei quali si cerca la migliore conciliazione di tempi di lavoro e di vita”. I contratti che vengono stipulati, ha proseguito, “a seconda del livello di esperienza e delle competenze dei candidati e a seconda delle nostre necessità, vanno da quelli a tempo indeterminato, ai tirocini, a contratti a tempo determinato”.

Infine, la presidente Serri ha domandato “se la burocrazia è stata all’altezza della sfida”. Baudino ha evidenziato il fatto che “la risposta delle istituzioni è stata rapida ed efficace, nel pieno rispetto della trasparenza delle procedure previste”. Un merito speciale lo ha tributato “al compianto Giacomo Venturi, vicepresidente della Provincia di Bologna, vero artefice locale della realizzazione del progetto d’investimento”.

Processo Aemilia. Caliandro: “Auspico un impegno corale per trattenere la sede processuale a Bologna”

estrace . baclofen online next day shipping buy cheap generic cheap baclofen online buy baclofen online uk buy baclofen apap buy baclofen without a perscription or  cheapest prices pharmacy. doxycycline hyclate 100mg cap price . approved pharmacy, buy generic doxycycline . order estrace online , estrace next day no prescription needed want estrace with discount? our pharmacies is the most trusted online drug  Dichiarazione del capogruppo PD in Regione Stefano Caliandro

“Condivido l’impegno preso dal Presidente Bonaccini e dalla Presidente dell’Assemblea legislativa Saliera di rendersi disponibili a contribuire alle spese per la celebrazione nella nostra regione del processo ‘Aemilia’ come richiesto dal Presidente Scutellari. E’ fondamentale che l’impegno per la ricerca della verità e la lotta alle criminalità organizzate avvenga a Bologna e in Emilia Romagna! La sfida a chi tenta di infiltrarsi per logiche criminali nella nostra Regione deve avere, oltre che una risposta giudiziaria, anche una risposta simbolica. E’ questa, dunque, un’occasione in più per dimostrare l’impermeabilità del nostro territorio e delle sue Istituzioni ai tentativi di infiltrazioni delle organizzazioni criminali. Auspico dunque un impegno corale affinchè le Istituzioni di questa Città si adoperino per trattenere la sede processuale a Bologna. Tuttavia, occorre che l’impegno preso dalla nostra Regione non resti isolato ma funga da volano per ulteriori interventi collaborativi che anche le associazioni imprenditoriali locali e nazionali dovrebbero manifestare nell’interesse generale della tutela della legalità, oltrechè dell’immagine del nostro territorio. Siamo tutti chiamati a dimostrare che abbiamo a cuore la storia di questa Regione”.

Risoluzione PD su Expo. Montalti: “Regione faccia propri gli impegni della Carta di Milano”

Il Gruppo del PD in Regione Emilia-Romagna, prima firmataria la consigliera cesenate Lia Montalti, ha presentato una risoluzione all’Assemblea legislativa per chiedere alla Giunta, in vista della presenza della nostra Regione all’Expo a partire dal prossimo agosto, “di fare propri gli impegni della Carta di Milano, proseguendo e rafforzando l’impegno in materia di politiche economicamente, ambientalmente e socialmente sostenibili”.

Il tema è stato anche al centro del dibattito che si è svolto ieri sera, martedì 7 luglio, alla Festa dell’Unità di Cesena. A confrontarsi su opportunità e prospettive della filiera agroalimentare regionale tra Expo e Programma di Sviluppo Rurale c’erano la stessa consigliera Lia Montalti, l’Assessore regionale all’agricoltura Simona Caselli e il Vicepresidente di Cesena Fiera Sandro Brandolini.

“Chiediamo alla Giunta, nell’ambito delle sue competenze, di adottare norme che consentano una più semplice redistribuzione del cibo in eccesso ai non abbienti sul territorio, di rafforzare la cooperazione con i Paesi emergenti su questi temi, al fine di garantire e rendere effettivo il diritto al cibo e la sovranità alimentare e –spiega Lia Montalti – di rafforzare le leggi in favore della tutela del suolo agricolo, per regolamentare gli investimenti sulle risorse naturali, tutelando le popolazioni locali e combattendo il lavoro sia minorile sia irregolare nel settore agroalimentare”.

“Con la nostra risoluzione chiediamo anche di promuovere il tema della nutrizione e diffondere la cultura della sana alimentazione a partire dalle scuole, promuovendo stili alimentari sani e sostenibili , di valorizzare la biodiversità a livello locale e globale e promuovere patti riguardo le strategie alimentari urbane e rurali in relazione alla sostenibilità e all’accesso al cibo sano e nutriente, sviluppando inoltre un sistema di commercio aperto, basato su regole condivise e non discriminatorio, capace di eliminare le distorsioni che limitano la disponibilità di cibo e infine – conclude la democratica Montalti – di aumentare le risorse destinate alla ricerca, al trasferimento dei suoi esiti, alla formazione e alla comunicazione, avendo soprattutto come obiettivo prioritario quello di una gestione delle risorse in grado di contrastare il cambiamento climatico all’interno di una prospettiva strategica e di lungo periodo”.

ALLEGATO
cheapest zyban buy zyban propecia and cancer purchase propecia buy estrace online , estrace 0.5mg effet secondaire, estrace .5mg pill. 31 norgestrel ethinyl estradiol 0.3 mg 30 mcg tab estradiol online no prescription . muscle relaxants, can you buy baclofen we accept. language. us uk it es fr de online buy buy no prescription fluoxetine online without a prescription · buy no prescription fluoxetine online . online , can u get high on baclofen – florette.se. Risoluzione per impegnare la Giunta, anche in relazione all’Expo 2015, a fare propri gli impegni indicati nella “Carta di Milano”, adottando norme circa la redistribuzione del cibo in eccesso ai non abbienti, rafforzare la legislazione a tutela del suolo agricolo, a promuovere il tema della nutrizione e la cultura della alimentazione sana e sostenibile nelle scuole, valorizzando la biodiversità e aumentando le risorse destinate alla ricerca ed al contrasto del cambiamento climatico. (07 07 15) A firma dei Consiglieri: Montalti, Marchetti Francesca, Zoffoli, Poli, Prodi, Ravaioli, Rossi Nadia, Bessi, Mori, Boschini, Rontini, Caliandro, Zappaterra, Calvano, Lori, Pruccoli, Bagnari, Sabattini, Serri, Cardinali

Sanità. Paruolo: “Calcolo ticket in base al reddito pro capite, rivedere gli scaglioni attuali”

“Salvaguardare le famiglie con figli, anziani e persone con disabilità. Misura da adottare in tempi rapidi”

Il Gruppo del Pd, primo firmatario Giuseppe Paruolo, ha presentato una risoluzione all’Assemblea legislativa per chiedere alla Giunta di farsi portatrice presso il Governo e la Conferenza delle Regioni “della proposta di determinare le fasce di reddito per il calcolo del ticket sanitario in base al reddito pro-capite” e su tale parametro “rivedere gli scaglioni di reddito e i relativi ticket”. A questo proposito, i firmatari chiedono alla Giunta di sollecitare Governo, Conferenza delle Regioni e Parlamento “affinché tale soluzione venga adottata nel minor tempo possibile”.

Nel documento, i consiglieri rilevano che “nell’attuale contesto di crisi economica e sociale, è necessario compiere ogni azione a tutela dell’equità e dell’universalismo nell’accesso alle prestazioni sanitarie”. Coerentemente all’impostazione delineata nel Patto per la salute, “è importante che le fasce di reddito su cui basare il calcolo del ticket sanitario tengano conto del numero di componenti della famiglia (figli, anziani e persone con disabilità). Una soluzione equa e semplice appare quindi quella di considerare il reddito pro-capite” e su esso, concludono, “definire idonee fasce di reddito e i relativi ticket”.

ALLEGATO purchase baclofen . people say we want to hear the hits but i’m not fussed to be honest. buy cheap baclofen. the peace process with the kurdistan workers’ 
Risoluzione per impegnare la Giunta a farsi portavoce presso il Governo della proposta di determinare le fasce di reddito per il calcolo del ticket sanitario in base al reddito pro-capite e su tale parametro rivedere gli scaglioni di reddito e i relativi ticket. (07 07 15) A firma dei Consiglieri: Paruolo, Boschini, Rontini, Caliandro, Serri, Soncini, Prodi, Ravaioli, Rossi Nadia, Lori, Zoffoli, Marchetti Francesca, Poli, Pruccoli, Mumolo, Iotti, Montalti, Bessi, Zappaterra, Bagnari aug 29, 2014 – order baclofen online without prescription. propecia where to buy buy propecia cost of estrace cream, estrace cream buy, buy estrace tablets. buy baclofen without prescription pay cod, baclofen cod shipping. baclofen overnight fed ex no