FacebookTwitter

Interrogazione a risposta scritta circa le azioni da porre in essere per far fronte ai disagi, causati dalla frana di Marano a Gaggio Montano, per gli utenti della linea ferroviaria Porrettana, con particolare riferimento alla tutela dei pendolari.

on 28 Mar, 2018 in Interrogazioni

Interrogazione a risposta scritta Premesso che La gigantesca frana di Marano, a Gaggio Montano, a causa del maltempo dei primi giorni di marzo ha accelerato il suo movimento, si è riversata nel Reno e sta erodendo la massicciata su cui appoggiano i binari della Porrettana. Da oltre dieci giorni i circa diecimila i pendolari, tra studenti e lavoratori, della linea ferroviaria Porrettana subiscono dunque enormi disagi per i notevoli ritardi dei treni e le numerose soppressioni, spesso improvvise, e per raggiungere scuole e posti di lavoro a Bologna impiegano ormai un’ora e mezza: La situazione di emergenza ha indotto Rete ferroviaria italiana (Rfi) ad introdurre un servizio sostitutivo di pullman fra la stazione di Riola e quella di Porretta I viaggiatori hanno dunque assistito non solo all’inevitabile allungamento dei tempi di percorrenza, ma alla soppressione di interi...

Interrogazione a risposta scritta in merito alle morti sul lavoro verificatesi a Livorno e sull’autostrada all’altezza di San Lazzaro ed, in particolare, per chiedere alla Giunta come intenda intervenire affinché sia fatta piena luce su un altro incidente sul lavoro, accaduto sulla linea ferroviaria Bologna-Venezia dove un operaio è rimasto folgorato.

on 15 Mar, 2018 in Interrogazioni

Interrogazione a risposta scritta Il sottoscritto Consigliere PREMESSO CHE Ancora una volta siamo a registrare nel nostro Paese le ennesime morti sul lavoro. E’ di queste giorni la notizia che due operai sono morti al porto di Livorno per l’esplosione di un serbatoio; Anche nella nostra Regione lo scorso mercoledì è morto un operaio 50enne che stava effettuando alcuni lavori di manutenzione sull’autostrada A14, colpito alla testa da un mezzo che non si è fermato a prestare soccorso, mentre posizionava dei cartelli di segnalazione all’altezza di San Lazzaro di Savena. E’ di ieri 29 Marzo la notizia di un altro gravissimo fatto, la seconda morte bianca nel giro di due giorni nel bolognese: un operaio residente a Torino, Carmine Cerullo di 56 anni, dipendente della ditta Sifel di Alessandria che ha in appalto la manutenzione elettrica di Ferrovie, è morto folgorato da una scarica...

Interrogazione a risposta scritta circa questioni riguardanti i finanziamenti relativi alla politica agricola comune (PAC) in ambito europeo.

on 15 Mar, 2018 in Interrogazioni

Interrogazione a risposta scritta Il sottoscritto consigliere Premesso che La politica agricola comune (PAC), prevista dal Trattato istitutivo delle Comunità, è una delle politiche comunitarie di maggiore importanza, impegnando circa il 34% del bilancio dell’Unione europea. Essa è stata istituita allo scopo di aiutare gli agricoltori europei a rispondere alle esigenze di 500 milioni di cittadini dell’UE. Punta in particolare a garantire un approvvigionamento alimentare stabile e sicuro a prezzi abbordabili per il consumatore e un tenore di vita dignitoso agli agricoltori. Attualmente la PAC è orientata al mercato e punta in particolare alla qualità, alla sicurezza alimentare e alla tracciabilità, nel rispetto del benessere degli animali, della più ampia tutela ambientale e della sostenibilità. Producendo alimenti, l’agricoltura europea fornisce alla dinamica industria...

“Piano sangue: l’obbiettivo è garantire l’autosufficienza in Emilia-Romagna e aiutare le altre regioni, rafforzando la rete dei nostri volontari”

on 14 Mar, 2018 in Dichiarazioni

L’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ha approvato in aula il Piano sangue e plasma per il triennio 2017-19. L’obbiettivo è importante ed è alla nostra portata: vogliamo continuare a garantire l’autosufficienza regionale di sangue, di emocomponenti e di plasmaderivati per le strutture sanitarie pubbliche e private e fornire unità di sangue alle regioni che ne hanno più bisogno. Puntiamo su tre aspetti. Il primo è la sicurezza.  Vogliamo standardizzare ulteriormente le procedure trasfusionali per garantire il donatore e il paziente. Per questo saranno applicate tutte le innovazioni scientifiche e tecnologiche in materia di medicina trasfusionale e verranno organizzati piani di formazione e di aggiornamento per gli operatori. Il secondo punto è l’appropriatezza. Il Piano prevede una progressiva “centralizzazione” delle attività di controllo e lavorazione delle unità di...

Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte ad attivare le misure umanitarie necessarie ad assistere il popolo curdo, coinvolgendo le organizzazioni non governative presenti in loco, a spingere il governo iracheno a fermare la repressione contro i curdi e a garantire la libertà di informazione, cercando inoltre una soluzione capace di coniugare l’autonomia del popolo curdo e la stabilità geopolitica della regione.

on 14 Mar, 2018 in Risoluzioni

RISOLUZIONE L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Premesso che il Kurdistan è un’area, vasta 450 mila kmq, abitata dalla popolazione di etnia curda, suddivisa tra Turchia, Siria, Iran ed Iraq. Comunità curde si trovano anche in alcune repubbliche ex sovietiche, come l’Armenia e l’Azerbaigian. Il popolo curdo è composto da oltre 40 milioni di persone, che da decenni rivendicano una propria autonomia e indipendenza. I curdi hanno avuto e continuano ad avere un ruolo cruciale nella lotta contro gli integralisti di Daesh e nel contrastare l’avanzata jihadista-salafita. Con la conquista di Mosul il 9 giugno del 2014 da parte delle milizie del Daesh e la rotta dell’esercito di Baghdad che abbandonò la città in mano ai terroristi, i peshmerga curdi sono stati l’unica forza sul terreno in grado di opporsi all’avanzata del Califfato islamico, in grado di...