3 milioni per le foreste danneggiate da calamità naturali

La nostra Regione ha bene in mente il rapporto che esiste fra campagna, agricoltura, territori appenninici, ambiente e salvaguardia del benessere per tutti. La vita e la salute del nostro patrimonio naturale è decisiva per la nostra vita e per la nostra salute, ed è per questo una delle massime preoccupazioni degli investimenti regionali. Bisogna agire su molti piani e fare in fretta. Il degrado ambientale è una sfida e un pericolo enorme.
Per questo la Regione si è a suo tempo dotata di un vasto “Programma di sviluppo rurale 2014-2020” che metteva al centro il sostegno del settore forestale assieme alla prevenzione del dissesto idrogeologico e al supporto dei giovani imprenditori.
In questo programma trova posto il bando recentemente approvato dalla Giunta che mette a disposizione, di chi farà motivata domanda di sostegno, 3 milioni di euro sul 2020.
Un investimento significativo che vuole assegnare nuove risorse agli interventi per le foreste dell’Emilia-Romagna danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici.
Il bando è rivolto ai consorzi forestali e agli enti pubblici (Unioni di Comuni, Comuni, Enti di gestione per i Parchi e la Biodiversità, Città metropolitana di Bologna).
Vengono finanziati progetti per il settore forestale, per ripristinare boschi e ad altre aree forestali che hanno subito danni per incendi boschivi, dissesto idrogeologico e fitopatie e anche e soprattutto per anomali eventi dovuti ai cambiamenti climatici in atto.
Le domande possono essere presentate alla Regione Emilia-Romagna entro il 30 settembre 2020.
La conclusione dell’istruttoria per formare una graduatoria di tutti i progetti proposti è prevista per il 31 gennaio 2021. I lavori nelle foreste comincerà entro il 31 luglio 2021 ed avranno un anno di tempo per concludersi.
Le domande accettate avranno l’ intero importo dei costi previsti coperto dalla Regione.
Naturalmente gli interventi proposti dovranno avere come obiettivi: lo sviluppo delle aree forestali e il miglioramento della redditività delle nostre foreste.
Per la domanda ci si può rivolgere a https://agrea.regione.emilia-romagna.it/